News

Visioni Corte Film Festival selezionato dalla Regione Lazio tra le Buone Pratiche in ambito culturale

Arriva un altro importante riconoscimento per “Visioni Corte Film Festival”, la rassegna internazionale del cortometraggio indipendente, giunta alla sua sesta edizione, che si svolge nel Comune di Minturno, in provincia di Latina. Dopo l’assegnazione del “Silver Frame – Festival dei Festival”, come miglior festival italiano di cortometraggi alla decima edizione del Video Festival di Imperia, e il patrocinio del Padiglione Italia Expo Milano quale manifestazione ad alto valore culturale a livello nazionale, ottenuti lo scorso anno, la manifestazione, organizzata dall’Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, è stata inserita dalla Regione Lazio nell’elenco delle Buone Pratiche in ambito culturale.

Giuseppe Mallozzi, presidente Associazione Culturale "Il Sogno di Ulisse", e Gisella Calabrese, direttore artistico
Giuseppe Mallozzi, presidente Associazione Culturale “Il Sogno di Ulisse”, e Gisella Calabrese, direttore artistico

In tutto sono pervenute ben 209 domande, provenienti da tutta la regione, all’Avviso Pubblico indetto dall’area Benchmarking culturale e qualità della Direzione Cultura e Politiche Giovanili della Regione Lazio, ma solo 111 progetti sono stati riconosciuti come “Buone Pratiche”, che saranno inseriti in un catalogo che sarà distribuito a livello regionale. Tra questi figura anche “Visioni Corte Film Festival”, che rappresenterà per l’evento di Minturno una grande opportunità di promozione e visibilità verso un pubblico più ampio.

Il Catalogo Regionale delle Buone Pratiche Culturali è un nuovo strumento che la Regione Lazio, attraverso l’Area Benchmarking Culturale e Qualità, si appresta a predisporre, adottare e pubblicare e offre l’opportunità di inserire i progetti culturali/iniziative/esperienze già attuati tra gli esempi di “buone pratiche culturali” e di promuoverli in occasione di specifici eventi di presentazione e approfondimento, quali seminari, tavole rotonde ecc.

L’iniziativa della Regione Lazio è finalizzata a raccogliere e mettere a confronto le migliori esperienze culturali realizzate nel territorio regionale nella prospettiva di dotare la Regione di uno strumento dinamico di raccolta e sistematizzazione quale è il catalogo delle buone pratiche culturali, chiamato a svolgere anche un ruolo di diffusione e promozione delle esperienze di qualità a supporto della programmazione regionale.

“Siamo lieti di questo riconoscimento da parte della Regione Lazio – dichiara il direttore artistico Gisella Calabrese – ancor di più per via dei numerosi sforzi che da cinque anni a questa parte compiamo per realizzare una manifestazione culturale di respiro internazionale. Sarà un onore per noi essere inseriti in questo catalogo speciale in compagnia di altre manifestazioni e progetti meritevoli, e continueremo a fare sempre del nostro meglio. Dopo cinque anni, sentiamo l’esigenza di un cambiamento e di una ulteriore maturazione, che non è solo nostra, in quanto organizzatori dell’evento, ma propria del nostro festival, per cui Visioni Corte 2017 segnerà una conferma dell’impegno e della qualità profusi ma anche un mutamento di forma con numerose novità e soprese”.

Da tre mesi è aperto il bando per la sesta edizione di Visioni Corte Film Festival, che si terrà dal 26 giugno al 1 luglio 2017 e per partecipare c’è tempo fino al 31 marzo 2017. Per il bando, la scheda di iscrizione e tutte le informazioni visitare il sito www.visionicorte.it